Rumpassion
Il Social Cittadino

REGIONE LAZIO – ‘Indovina Chi’ saranno gli Assessori di Zingaretti?

Zingaretti, il riconfermato Governatore della Regione Lazio, ha detto a chiare note di essere contrario al doppio incarico: “i consiglieri regionali eletti non diventeranno assessori”. Mauro Buschini e Fabio Refrigeri eletti non faranno più gli assessori? Michele Civita, assessore uscente all’Urbanistica, che non è passato in quest’ultima tornata elettorale resterà al suo posto? I nodi da sciogliere saranno molti, le gatte da pelare innumerevoli mentre il cronometro corre veloce.  Procediamo con ordine: entro il 31 marzo deve essere approvato il bilancio della Regione, non ha una maggioranza in Consiglio e ha solo 10 giorni, dopo la proclamazione degli eletti, per presentare la sua Giunta. E’ finita qui. No. Per dovere di cronaca ricordiamo che le liste che hanno appoggiato Zingaretti hanno ottenuto un bonus di 10 seggi ma, essendosi aggiudicate meno voti di quelle del centrodestra, quei 10 seggi in più non bastano a formare una maggioranza. Perchè? Il centrosinistra ha 25 consiglieri (Presidente Zingaretti incluso) e le opposizioni ne hanno 26. Il centrodestra? 15 il  (incluso Stefano Parisi), 10 i pentastellati e uno solo rappresentato dal sindaco di Amatrice. Vogliamo parlare di date? Il 19 marzo, si insedierà il nuovo Consiglio regionale e bisognerà eleggere il  Presidente. Come funziona il meccanismo? Non è particolarmente arzicocolato, anzi. Per le prime due votazioni occorre una maggioranza dei 2/3 e 3/5 per poi arrivare alla maggioranza dei Consiglieri di Via della Pisana. Se le opposizioni riuscissero a trovare un nominativo unanime  potrebbero addirittura eleggere un Presidente del Consiglio al di fuori dei partiti che appoggiano il Governatore. Fantapolitica? Chissà…. Altra domandina, se il Consiglio regionale venisse presentata una mozione di sfiducia a Zingaretti, da votare a maggioranza semplice, cosa potrebbe succedere? Semplice, grazie al voto dell’opposizione si potrebbe tornare al voto. Rimanete sintonizzati.

Commenta con Facebook

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *